Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 

Professionisti: contributo integrativo al 4% dalla PA

È legittimo che i professionisti percepiscano un contributo integrativo pari al 4% anche da parte della Pubblica Amministrazione.

Lo afferma il Consiglio di Stato sottolineando la necessità di equiparare il contributo integrativo applicato sulle parcelle dei professionisti che mettono a disposizione le loro prestazioni in ambito pubblico e nel comparto privato, ristabilendo un principio di equità sostenuto dall’Epap.

Con la sentenza numero 4062/2018, infatti, il Consiglio di Stato ha bocciato il ricorso al TAR presentato dal Ministero del Lavoro e dal Ministero dell’Economia volto a impedire l’aumento dal 2% al 4% del contributo previdenziale operato dall’Ente di previdenza pluricategoriale quando il committente è una PA.

Negare l’incremento significa, secondo l’Epap, causare una ingiusta discriminazione tra i professionisti che lavorano con clienti privati e i colleghi che collaborano prevalentemente con gli Enti pubblici.

Una situazione che avrebbe anche impedito un incremento del valore delle prestazioni previdenziali ed assistenziali
Vai alla lista
 

Registrati ora alla Newsletter di Eurorisk Scopri le nostre social news